di

In:news

Commenti disabilitati

Extra Lucca ha assegnato il massimo riconoscimento, la Corona, a 31 prodotti eccellenti: 9 Corone sono andate alla Toscana seguita da Campania, Puglia, Sicilia, Trentino, Umbria e Veneto, tutte a pari merito con 2 Corone

Extra Lucca, la manifestazione toscana dedicata all’olio extravergine d’oliva, ha premiato i prodotti migliori assegnando 31 Corone in totale. Fra le 17 regioni premiate, il “Maestrod’olio” Fausto Borella ha assegnato 9 Corone alla Toscana, seguita a pari merito con 2 Corone, da Campania, Puglia, Sicilia, Trentino, Umbria e Veneto.
La Toscana riceve 9 Corone: Corte di Crugliano di Fattoria Fonte Veneziana, Guadagnòlo Dulcis di Fattoria Ramerino, Balatreto Monocultivar Moraiolo di Olivart, Pendolino Monocultivar denocciolato olio Extravergine di oliva di Fèlsina, Extra Vergine Grifo di Azienda Agricola Belvedere, Olio Extravergine di Oliva Biologico di Col d’Orcia, Olio Extravergine di Oliva Maurizio Menichetti di Azienda Agricola Maurizio Menichetti, Fubbiano Dop Lucca di Fattoria di Fubbiano, Selezione Camporomano di Casavyc.

A pari merito con due Corone seguono Campania, Puglia, Sicilia, Trentino, Umbria e Veneto. Ecco gli oli premiati: in Campania il Pietrabianca Nuovolio 2013 di Pietrabianca e l’Ortice Riserva di Frantoio Romano; in Puglia il Posta Locone dei Fratelli Ferrara e il Monocultivar Carolea Bio di Profumi di Castro; in Sicilia l’olio extravergine di oliva denocciolato Biancolilla Dop Val di Mazara di Planeta e il Mandranova monocultivar Nocellara dell’Azienda agricola Mandranova; in Trentino l’Uliva Dop Garda Trentino del Frantoio Riva del Garda e Origini dell’Olio Cru Consorzio; in Umbria si distinguono Emozione dell’azienda agricola Decimi e Bio Cerquepapa di Villa della Genga-Le Terre di Poreta; in Veneto le Corone vanno a Monte Guala Intenso dell’azienda agricola San Cassiano e Cà Rainene Monovarietale Drizzar Dop Garda Orientale dell’Azienda agricola Paolo Bonomelli Cà Rainene.

In Abruzzo si distingue L’olio extravergine di oliva dell’azienda agricola Tommaso Masciantonio, in Basilicata il Cenzino dell’azienda agricola Vincenzo Marvulli. Tiene alto il nome della Calabria il Nocellara Messinese della società agricola Doria, dell’Emilia il Brisighella Dop di Cab, Cooperativa agricola brisighellese e per il Lazio Evo Dop Tuscia della Cooperativa agricola Colli Etruschi.

In Liguria si distingue l’olio extravergine di oliva Pria Grossa di sola polpa monovarietale in purezza di Colombaia dell’azienda agricola Domenico Ruffino, in Lombardia il Casaliva dell’azienda agricola Comincioli. Nelle Marche Frà Bernardo de Il Conventino di Monteciccardo, in Molise l’azienda agricola Marina Colonna con Selezione monovarietale Peranzana mentre in Sardegna i Fratelli Pinna con olio extravergine di oliva denocciolato di Bosana. Le schede di valutazione delle “31 corone” sono pubblicate in Terred’Olio 2014 insieme alle altre 164 etichette di 121 produttori.

Il riconoscimento Luigi Veronelli è stato assegnato a Madonna dell’Olivo, Serre in Campania, questa la motivazione di Fausto Borella: «Da quindici anni il titolare Antonino Mennella cura le sue varietà di olive ottenendo ogni volta risultati sorprendenti, adoperandosi affinché ogni fase di lavorazione segua quell’iter che permette all’olio di esprimere di anno in anno le sue qualità organolettiche di prima qualità».

Madonna dell’Olivo conta di sette ettari dove coltiva 2.050 olivi. Nel libro-guida Terred’Olio 2014 a cura di Fausto Borella sono riportate le schede di degustazione di tre etichette: RaRo (Ravece 50%, Rotondella 50%), Rotondella Monocultivar Denocciolato (Rotondella 100%) e Picholine e Pisciottana (Pisciottana 80% – Picholine 20%).

Il riconoscimento Sauro Brunicardi è andato al Ristorante Lorenzo di Forte de’ Marmi; così commenta Borella: «Lorenzo fin dagli inizi della sua attività è stato attento ad utilizzare i migliori oli extravergini d’oliva non solo per passione personale ma perché convinto che il pescato fresco si esaltasse con oli di particolare finezza».

La premiazione delle Corone 2014 si è tenuta lo scorso sabato 15 febbraio, presso l’auditorium di San Francesco di Lucca, insieme alla presentazione del libro-guida Terred’Olio 2014, editore Cinquesensi, all’assegnazione del riconoscimento Luigi Veronelli e riconoscimento Sauro Brunicardi.